BLOG

Novità ed iniziative

CATEGORIE

NOTIZIE PIÙ LETTE

Gnocchetti della Valchiavenna: Immagine
Ricette | 04 Dicembre 2017

Gnocchetti della Valchiavenna

Tempi di preparazione: 20 minuti Difficoltà: 3/5 Tipicità: 5/5 Ingredienti per 4 persone: PER L'IMPASTO 600 g di Farina 00 1 panino ra...

04 Dicembre 2017

04 Dicembre 2017

614

0

News | 06 Luglio

Il progetto Montagna in Movimento di Latteria Sociale Valtellina

Investimenti, innovazione e formazione: un’iniziativa che lascia il segno

Strutture produttive riqualificate, una innovativa app che mette in collegamento Latteria e soci, ma anche corsi di formazione mirati rivolti alle aziende agricole: in sintesi, investimenti, innovazione e formazione.

Sono i pilastri su cui si basa il progetto integrato di filiera Montagna in Movimento della Latteria Sociale Valtellina, per un valore complessivo di 6 milioni di euro, finanziato grazie al contributo del PSR Lombardia 2014-2020, presentato a valere sull’Op.16.10.01, per promuovere lo sviluppo della filiera lattiero-casearia della montagna lombarda.

 

Cos’è il progetto Montagna in Movimento

Un progetto, ancora in corso, che guarda al futuro e che si pone diversi obiettivi: migliorare la qualità del latte conferito e la sua capacità di esprimere la montagna, migliorare le performance produttive sia in termini di efficienza che di sostenibilità e benessere animale, migliorare l’organizzazione di filiera attraverso un miglioramento del flusso di comunicazione tra soci e cooperativa e l’accesso a informazioni strategiche per le attività aziendali. Il tutto per perfezionare il modello cooperativo fondato sulla valorizzazione del latte dei soci, sulla garanzia della provenienza della materia prima e sul controllo dell’intero processo produttivo, per offrire al consumatore un prodotto buono, tipico e genuino.

Per raggiungere questi obiettivi, è stata creata una sinergia fra pubblico e privato con 18 partner in campo, di cui 12 aziende agricole socie. In particolare, il progetto è stato realizzato con il contributo di Regione Lombardia, è partner scientifico il Dipartimento di Scienze veterinarie per la salute, la produzione animale e la sicurezza alimentare (VESPA) dell’Università di Milano. Il Consorzio Consolida, ente accreditato da Regione Lombardia, è stato coinvolto per la formazione. Mentre Promocoop, società di servizi promossa da Confcooperative Lombardia, si occupa della parte relativa alle azioni di informazione e diffusione dei risultati. Latteria Sociale Valtellina ha anche stretto un accordo con l’Ersaf (Ente della Regione Lombardia per i servizi all’agricoltura e alle foreste), che ha messo a disposizione le proprie competenze tecnico-scientifiche in tema di sperimentazione e dimostrazione di modalità sostenibili di gestione delle aziende agricole.

 

Gli investimenti nella struttura e nelle aziende agricole

Il progetto prevede una serie di investimenti finalizzati ad una riqualificazione e miglioramento delle strutture aziendali: per la Latteria, per il magazzino di via Trivate, si sta procedendo all’acquisto di una cubettatrice e una confezionatrice, di un impianto di acqua a pressione e tunnel di lavaggio forme; nella struttura di Postalesio, fra le altre cose, in via di rifacimento la centrale del latte, l’impianto elettrico, l’impianto di trasmissione dei fluidi di raffreddamento e di condizionamento degli ambienti; la sede di Delebio avrà un nuovo impianto di gestione di controllo delle produzioni.

Nelle aziende agricole, per citare solo alcuni interventi, hanno fatto il loro ingresso i robot di mungitura, stalle più moderne con nuove cuccette, sistemi meccanici per la gestione delle mandrie, nuovi box per vitelli.

 

Innovazione: un’app per i soci di Latteria Valtellina

L’innovazione in Valtellina entra nelle stalle grazie all’app progettata dalla Latteria Sociale Valtellina insieme ai suoi soci, che ha l’obiettivo di semplificare la comunicazione tra la Latteria e gli allevatori, fornire informazioni tecniche, facilitare il lavoro di cooperativa e aziende e incentivare buone prassi. Attraverso un’interfaccia facile e intuitiva, gli allevatori possono ogni giorno direttamente dai loro smartphone conoscere in tempo reale i valori del latte conferito, senza dover aspettare i 30 giorni standard per la consegna del cosiddetto “cartellino”. Un’informazione tempestiva che consente loro un intervento immediato sulla produzione, per migliorare la qualità del latte e ottenere così in base ai livelli raggiunti una maggior remunerazione.

Gli allevatori hanno anche accesso a un archivio documentale e hanno la possibilità di condividere certificati sul benessere animale e le analisi del latte. A portata di click, grazie anche alla collaborazione stretta con Aral e Ersaf anche altri dati di interesse agricolo-zootecnico: in particolare, nell’app della Latteria sono state inserite le 2 App di Ersaf – Nitrati e Agrometeo. È coinvolta nel progetto anche l’Università di Milano, con il Dipartimento Vespa, che sta portando avanti un lavoro di ricerca per valutare il grado di utilizzo dell’app, verificare l’implementazione di alcune sue funzioni su suggerimento degli stessi allevatori per rispondere meglio ai loro bisogni e infine analizzare gli impatti dell’impiego dell’app su gestione e produzione lattiero-casearia.

 

Formazione per allevatori e aziende agricole

Anche la formazione degli allevatori ha avuto un ruolo chiave nel progetto: sono stati organizzati dal Consorzio Consolida corsi di formazione rivolti ai soci, per dare loro strumenti e conoscenze per gestire al meglio l’azienda agricola. Uno di questi, ad esempio, ha riguardato l’efficienza economica nelle aziende agricole, un altro è stato incentrato su interventi e tecniche per il benessere animale.

Ti potrebbe interessare anche
News | 03 Agosto
La Latteria Sociale Valtellina è lieta di presentare l’ultima novità della propria linea di formaggi: la Rob...
News | 27 Luglio
Con il Decreto Ministeriale del 2 agosto 2018 pubblicato in Gazzetta Ufficiale il successivo 29 settembre, i...
0 Commenti

Tutti i campi sono obbligatori