BLOG

Novità ed iniziative

NOTIZIE PIÙ LETTE

Gnocchetti della Valchiavenna: Immagine
Ricette | 04 Dicembre 2017

Gnocchetti della Valchiavenna

Tempi di preparazione: 20 minuti Difficoltà: 3/5 Tipicità: 5/5 Ingredienti per 4 persone: PER L'IMPASTO 600 g di Farina 00 1 panino ra...

04 Dicembre 2017

04 Dicembre 2017

1248

0

News | 29 Maggio

“Montagna in movimento”: una tecnologia costruita per e con gli allevatori

La prossima riforma post-2020 della Politica Agricola Comune ha l’obiettivo di promuovere un’agricoltura smart e resiliente. La Smart Agriculture rappresenta l'applicazione delle moderne tecnologie nell'attività agricola. Le tecnologie per la Smart Agriculture hanno un reale potenziale per rendere il processo di produzione più efficiente ed efficace, migliorando le condizioni di lavoro in agricoltura con conseguente maggiore resilienza del settore nei territori rurali. L’impegno verso un’agricoltura smart e resiliente appare più importante nelle aree di montagna caratterizzate da vincoli territoriali e sociali che influenzano lo sviluppo dell’agricoltura, ma dove persiste una produzione agro-alimentare di qualità che merita di essere valorizzata e conosciuta.

Un elemento chiave della strategia smart per le aree rurali è il coinvolgimento attivo degli agricoltori nello sviluppo degli strumenti tecnologici. Si muove in questa direzione il progetto integrato di filiera Montagna in Movimento della Latteria Sociale Valtellina, finanziato grazie al contributo del PSR Lombardia 2014-2020, presentato a valere sull’Op.16.10.01, per promuovere lo sviluppo della filiera lattiero-casearia della montagna lombarda e che ha fra i suoi pilastri il tema innovazione (assieme a investimenti e formazione).

Il progetto Innovazione
All’interno del progetto, la Latteria Sociale Valtellinainsieme ai suoi soci, ha progettato un’app innovativa che ha l’obiettivo di semplificare la comunicazione tra la Latteria e gli allevatori, fornire informazioni tecniche, facilitare il lavoro di cooperativa e aziende e incentivare buone prassi.  Con l’app i soci hanno a portata di mano una serie di informazioni utili per la gestione aziendale: c’è un’area riservata ai dati, con aggiornamento puntuale sulla raccolta latte, dei progressivi di conferimento, della situazione economica, delle analisi. Gli allevatori possono ogni giorno, in tempo reale, conoscere i valori del latte conferito, senza dover aspettare i 30 giorni standard per la consegna del cosiddetto “cartellino”. Un’informazione tempestiva che consente loro un intervento immediato sulla produzione, per migliorarne la qualità e ottenere così in base ai livelli raggiunti una maggior remunerazione. Tramite un’interfaccia che utilizza grafici è inoltre possibile verificare puntualmente l’andamento complessivo dell’azienda e fare confronti con il passato. È inoltre presente un archivio documentale e gli allevatori hanno la possibilità di condividere certificati sul benessere animale e le analisi del latte. L’azienda è in tasca, insomma, basta avere uno smartphone.

Grazie a un accordo stretto con Ersaf (Ente Regionale per i servizi all’agricoltura e alle foreste) nell’app della Latteria sono state inserite anche le 2 app di Ersaf Nitrati e Meteo, che ora quindi i soci possono consultare attraverso un unico strumento. I vantaggi per la cooperativa? Una comunicazione più semplice e immediata con i propri soci, per condividere informazioni, appuntamenti, risultati, obiettivi, con benefici che ricadono sull’intera filiera.

Nell’ambito del progetto è stata condotta un’attività di ricerca in collaborazione con il Dipartimento VESPA dell’Università degli Studi di Milano (partner scientifico del progetto), il cui obiettivo era quello di offrire agli allevatori uno spazio di dialogo e comunicazione per valutare l’App appositamente sviluppata dalla Latteria Sociale Valtellina, affinché potesse diventare uno strumento utile per l’attività produttiva e gestionale degli allevatori soci e per favorire la comunicazione tra questi e con la Latteria. L’attività di ricerca è stata divisa in due fasi: in una prima fase gli allevatori sono stati coinvolti nella valutazione della App prima che venisse installata sul proprio smartphone; nella seconda fase, l’analisi ha avuto l’obiettivo di valutare la App dopo l’utilizzo della stessa da parte degli allevatori e verificare le eventuali modifiche da attuare o gli sviluppi per renderla più fruibile e funzionale.

Per leggere i risultati dell’attività di ricerca, clicca qui

Ti potrebbe interessare anche
News | 27 Gennaio
Verde nel marchio e verde nel cuore, legata al verde dei prati nei quali pascolano le mucche che forniscono ...
News | 05 Novembre
La tipicità dei formaggi e le peculiarità del territorio, il lavoro degli allevatori e la forza della cooper...
0 Commenti

Tutti i campi sono obbligatori